Accedi | Registrati |  Carrello: Vuoto
Cod. 134868
Tappeto persiano Nain 9 Line cm 204x200
La tradizione tessile di Nain risale solo agli anni Trenta del Novecento, ma la città ha saputo dare subito connotazioni precise alla sua produzione, scegliendo di realizzare tappeti ricercati, adatti a un'elite di intenditori, grazie all'opera di abili maestri, tra cui Habibian.
Di ottima qualità è anche la produzione del vicino villaggio di Tudeshk, a cui si devono superbi esemplari annodati alla metà del Novecento.
Alcune precise caratteristiche esecutive permettono di riconoscere un Nain. L'ordito è in ottimo cotone ritorto chaharla, sheshla e nohla, denominazioni tecniche usate per indicare il numero di filati (rispettivamente "4", "6" e "9"). I disegni floreali sono calligraficamente cesellati grazie a una tecnica che prevede nodi in seta bianca lungo i contorni dei decori, conferendo all'insieme un effetto di rilievo luminoso. La densità dei nodi va da 5000 a 8000.
La vicinanza di località importanti come Isfahan e Kashan ha influenzato l'iconografia locale, che in parte imita i disegni e gli impianti decorativi dei due famosi centri, riprendendo in particolare gli schemi a medaglione e a nicchia.
I colori sono tenui, con prevalenza di azzurro, blu, rosso cardinale, bianco panna.Negli ultimi decenni nella zona di Nain ha preso piede una produzione di serie che nulla ha a che fare con la bellezza degli esemplari d'epoca. Nella città di Tabas, in particolare, si realizzano tappeti, chiamati in gergo commerciale Nain Tabas, che si distinguono per la scadentissima manifattura, con lana tabbakhi e nodi gioiti, e per gli stridenti accostamenti cromatici.
Spedizione gratuita in tutta Italia.
Il tappeto munito di un certificato di autenticit riportante provenienza e specifiche.
Sconto da listino
Prezzo MR Gallery :
Prodotto in vendita - Trattativa riservata
Tappeto persiano Nain 9 Line cm 204x200
Tutti i prodotti della categoria